CINA. Un grande paese in marcia verso cambiamenti epocali

Venerdì, 18 Ottobre, 2019 - 21:00


Venerdì 18 ottobre, in collaborazione con il Centro Filippo Buonarroti “Cina: Un grade paese in marcia verso cambiamenti epocali”, relatore Carlo Antonio Barberini.

Correva l’anno 1803. Gli storici raccontano che Napoleone, guardando una carta geografica, abbia puntato il dito sulla Cina affermando “Qui giace un gigante addormentato: lasciatelo dormire perché quando si sveglierà scuoterà il mondo”.

La Cina è un Paese unico: nessuna altra nazione può rivendicare una continuità di civiltà altrettanto lunga, o un rapporto così intimo con il proprio passato, anche se vi sono altre società, e tra queste gli USA, che rivendicano l’applicabilità universale dei propri valori e istituzioni. Nell’arco dei 70 anni dalla fondazione della Repubblica Popolare da parte di Mao Zedong, la Cina è diventata un mondo che si è aggiunto al mondo: quasi metà della crescita dell’economia mondiale degli ultimi decenni è dovuta ad essa.

In occasione della grande parata militare tenutasi a Pechino in questi giorni la Cina ha dimostrato di essere nel pieno di un programma di sviluppo militare senza precedenti e, come ha dichiarato il presidente cinese Xi Jiping: “Non c’è forza che possa scuotere le fondamenta di questa grande nazione”.