John Steinbeck - Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone

Lunedì, 30 Settembre, 2019 - 21:00

John Steinbeck: tra avventura e denuncia sociale.                                                                                                                                                                                        Ritorna al Centro Culturale in 2 serate la letteratura con Giuseppe Botturilunedì 30 settembre e 7 ottobre. Letture di Elena Galli.  

 

Premio Pulitzer nel 1941 e Nobel per la Letteratura nel 1962, John Steinbeck più di ogni altro è stato il cantore dell'altra America, quella degli operai, dei contadini, dei derelitti schiacciati dagli ingranaggi della macroeconomia, vittime della Great Depression e delle spregiudicate manovre degli speculatori di Wall Street. L'America dei calli alle mani, degli scioperi soffocati nel sangue dalla polizia, l'America dell'emigrazione e dello sfruttamento, delle lacrime, della terra. Dipinto come un agitatore socialista dalla critica conservatrice e idolatrato da quella liberal, John Steinbeck è, insieme a Hemingway e a Faulkner, lo scrittore statunitense più rappresentativo dell’altro secolo. 
Con la sua vasta produzione si fa portavoce di un'epoca ma rimane di una contemporaneità spiazzante, grazie anche alla continua regressione sociale e culturale cui stiamo sottoponendo il nostro mondo. Insomma un classico capace di parlare ad ogni generazione.

E' gradita la prenotazione ai 2 incontri: 02/66114499